IN BICICLETTA SULLE ORME DI TORO SEDUTO

Tra pedalate e trekking si scoprono le riserve Sioux e i parchi nazionali di uno Stato del nord-west americano con paesaggi immutati.

testo e foto di Carlo Ferrari e Giuliana Repetto

Il nord degli Stati Uniti è rimasto in gran parte quello che apparì alla vista dei primi coloni che trascinarono i loro carri verso la frontiera che inesorabile si muoveva verso la costa pacifica. Questo grazie al grande amore che gli americani hanno per la loro terra. Per chi non sopporta la pazza folla attorno, per chi desidera un viaggio outdoor e per chi ama i grandi spazi, ecco serviti il west e il mid-west degli States, dove i parchi sono concentrazioni di grandiosità. Il South Dakota, la terra dei Lakota-Sioux di Toro Seduto è lo stato “western” geograficamente piu`prossimo all’Italia, con le riserve indigene, Pine Ridge in testa con il sito storico di Wounded Knee tra i maggiori dell’Unione, l'infinità delle praterie e le differenti morfologie dei territori dalle Black Hills alle Badlands. Le città mai caotiche e a misura ridotta. Rapid City, nota come “The city of presidents”, per le statue in bronzo dei quarantaquattro capi di stato che caratterizzano ogni angolo del centro storico. Hill City, cuore delle Black Hills, piccolissima e adorabile cittadina western dal carattere amichevole dislocata in un miglio di strada costeggiata a destra e a sinistra da esercizi in rigoroso stile come il “Desperados”, l’esercizio piu´vecchio datato 1885. Sioux Falls, cittadina universitaria dai parchi ariosi e brulicante di giovani. Sturgis, santuario dei cavalieri di Harley Davidson.

PERCORSO DI CICLOTURISMO

Le highlights sono il Mount Rushmore National Memorial e il Crazy Horse Memorial. Opere ciclopiche che vanno viste per rendersi conto di cosa siano costate in opera e ingegno umano. Da Hill City percorrere circa tre miglia in direzione Sud sulla US Hwy 16/385, e dunque prendere a sinistra la 87 che, salendo mai troppo dura, consente in sei miglia di raggiungere un dislivello di 357 m alla Sylvan Lake area, situata a 1873 m slm. Mezzo miglio prima del lago passerete il primo dei tunnel scavati nella roccia. È un ambiente alpino, con il lago e sullo sfondo la punta più alta dello stato, l’Harney Peak. Tutto attorno foreste di pini e pinnacoli di granito, l’inizio dei Needles appunto. Tirate diritto in falsopiano e in un miglio arrivate al secondo tunnel, con all'ingresso The Needles Eye, una spettacolare cruna incavata dalla natura in un monolite di circa 30 m. Passata la galleria inizia la discesa e ogni finestra che si apre sul basso è una nuova foto. Continuate a scendere dove lentamente il granito cede spazio ai pascoli e arrivate all’intersezione, sulla sinistra, con la 753. Attenzione a non perderla, è meglio segnalata come Black Hills Playhouse Road. Si tratta di un percorso ondulato, immerso nelle foreste. Arrivate così in cinque miglia alla intersezione con la US Hwy 16A, più nota come Iron Mountain Road. Svoltate a sinistra e poco dopo, in un bellissimo scenario di verde prateria, arrivate in prossimità dell’Elk Haven, un classico store in legno con pensilina e balaustra per sosta cavalli, un buon posto per una fermata. Da qui in poi sarà solo salita per un buon tre miglia, pedalabile, impegnativa solo nel breve tratto finale che porta al Norbeck Memorial, da dove inizia la discesa. Si attraversano tre tunnel nella roccia, incisi in modo che le facce dei quattro presidenti scolpite nel Mount Rushmore appaiano sullo sfondo. Si percorrono i famosi Pigtails Bridges ideati da Peter Norbeck per rendere più lento il traffico, e si scende in un bosco alla confluenza con la 244. A questo punto, continuando diritti sulla US Hwy 16A, si arriva in un miglio a Keystone, minuscola cittadina western. Si ritorna al bivio, si prende a destra in direzione Mount Rushmore National Memorial, che si raggiunge in un miglio. Tornati alla strada riprendete verso destra in direzione Hill City. La strada è quasi tutta in discesa, una decina di miglia, e raggiunta la US Hwy 16/385 girate a destra e in tre miglia rieccovi a una bella birra in compagnia di Dick, al Desperados ovviamente.

TREKKING ALL'HARNEY PEAK

É la montagna più alta dello stato, 2207 m.  Si sale da Hill City in auto fino alle sponde del Lake Sylvan, 1873 m. Una gita dal modesto dislivello di circa 10 km totali.  Si imbocca la sterrata che costeggia a destra il lago e, arrivati al fondo, un pannello esplicativo segna l’inizio ufficiale del trekking, con segnavia e mappa della zona. Si sale in una radura abbastanza spoglia per poi addentrarsi in un bosco di pini e giungere a una poggiolata rocciosa con un belvedere che si apre sulla sagoma della montagna. Si sale ancora e si doppia il cartello di ingresso nella Black Elk Wilderness Area, con modulino di registrazione personale. La riserva naturale è inserita all’interno del Custer Park, dedicato al capo Ogala-Sioux Black Elk. Si scende a un piccolo guado con passerella, si scivola attraverso alcuni pinnacoli granitici e si ricomincia a salire puntando il contrafforte roccioso su cui è situata la vetta. Si è al bivio tra Little Devil’s Tower e Norbeck Trail.  Si sale a destra e dunque si passa sul fianco sinistro sovrastando il lago. Un divertente cartello con scritto “foot traffic only” introduce al sentiero a balze che, di lì a poco, a mezzo di una scaletta in ferro conduce alla torre di avvistamento di vetta.

INFORMAZIONI PRATICHE

Periodo migliore: giugno e luglio, tutto si svolge tra 1600 e 2100 m slm. Fuso orario: meno 8 ore. Abbigliamento ciclista estivo con un giubbino per le giornate più fresche e coprigambe. Scarpe con attacco rapido “mtb”, per moversi meglio a terra. 

ALTRI ARTICOLI SUL CICLOTURISMO NEGLI STATI UNITI

IN BICICLETTA ALLA SCOPERTA DEL WEST

ARIZONA A PIEDI E IN BICICLETTA

ARKANSAS IN BICICLETTA

The Real America
Info sul nord-ovest Usa
Turismo in South Dakota
Servizi per cicloturisti in South Dakota
Pine Rest Cabins
Sito Usa di vendite biciclette
Mount Rushmore National Memorial
Rete di ospitalità gratuita per cicloturisti